Categoria: Blog

Articoli visualizzati nel Blog

Pensa Positivo e sconfiggi la fame nervosa!

Pensa Positivo e sconfiggi la fame nervosa!

La fame nervosa e i pensieri negativi creano un circolo vizioso che si auto alimenta! In questo articolo voglio svelarti il segreto per sconfiggere gli attacchi di fame e liberare la mente dai giudizi negativi!

Sembra che il Pensiero Positivo sia diventato una specie di tormentone estivo. Hai presente quella canzone che d’estate ascolti dovunque, che non sopporti ma che ti ritrovi a canticchiare sotto la doccia?

Ecco, Il Think Positive (pensiero positivo) è diventato proprio quella Hit!

Appena spunta fuori un articolo che promette di svelarti il segreto per una vita felice nella sezione Notizie di Facebook, il tuo primo pensiero è: “che pizza! Ancora questa storia del vivere felici” mentre il tuo dito ha già cliccato per aprire quel link come se dovessi aprire il forziere del pirata Barbarossa e scoprire tutti i suoi tesori.

Siamo letteralmente sommersi da slogan che ti ripetono “Sii felice”, “mangia sano” “pratica sport” che non fanno altro che alimentare le nostre angosce e il nostro senso di frustrazione.

Fame nervosa e pensiero positivo

Ho sempre guardato con una certa distanza questi mantra del web, perché non riuscivo a sentirli nelle mie corde, qualcosa stonava nella mie mente fino a quando ho trovato dentro di me la risposte alla fatidica domanda:

“Come fanno gli ottimisti inguaribili a essere sempre felici?”

Semplice: nutrono la loro mente con parole positive e non si lasciano influenzare dagli eventi negativi.

Parliamo chiaro: la vita è dura e a volte l’equilibro perfetto tra vita privata e lavoro ci scivola via come una saponetta sotto la doccia.

Queste solo le regole del gioco chiamato vita. Ci sono momenti in cui tutto va a gonfie vele e altri in cui navighiamo a vista.

Per poter tenere sotto controllo ansia e frustrazione, tutto quello che devi fare è buttare via i pensieri spazzatura e portare con te solo immagini e ricordi positivi.

Il pensiero spazzatura è un coro di voci negative che si nutrono di notizie drammatiche, di lamentele producendo stress e ansia.

Il modo più semplice per fermare questo flusso di negatività è quello di rifugiarci nel cibo.

La fame nervosa è la risposta immediata all’ansia; in passato quando vivevo situazioni di stress inserivo il mio pilota automatico:

fame nervosa

Nutrivo il mio corpo con il cibo spazzatura e, di conseguenza, nutrivo la mia mente con il pensiero spazzatura.

Usa il Pensiero Positivo per curare la Fame nervosa

Nel momento in cui ho iniziato a prestare ascolto alla fame del cuore, sono giunta alla consapevolezza che la fame nervosa si alimenta con:

  • i nostri bisogni non soddisfatti,
  • le nostre ansie,
  • le nostre paure,
  • i nostri giudizi negativi.

Per poter disinserire il pilota automatico dei pensieri spazzatura, basta solo ricorre a un trucchetto: sostituire le parole negative in parole positive!

“sono inadeguata”     “sono capace”

“nessuno mi ama”      “merito amore”

fame-nervosa torta cioccolato

Barattolo della Felicità: un rimedio contro gli attacchi di Fame

Tutto quello che dovrai fare è prendere dalla tua dispensa un bel Barattolo e ogni giorno riempirlo con:

  • Parole di incoraggiamento
  • Messaggi d’amore
  • Complimenti
  • Piccoli miracoli quotidiani

Nello stesso modo in cui ho sostituito il cibo spazzatura con il cibo sano, ho sostituito i pensieri spazzatura con parole felici.

I pensieri felici sono diventano cibo sano per la tua mente e lasciare fuori e tutta la spazzatura che arriva dall’esterno:

  • le lamentale di Mariuccia che non sopporta più marito e figli,
  • l’ennesima tragedia dei fatti di cronaca,
  • il tiro mancino di un collega di lavoro,
  • e chi più ne ha più ne metta.

Questo è il segreto per dire addio alla fame nervosa e smettere di usare il cibo con rifugio dai problemi della vita: Nutrire la mente con pensieri positivi ed essere grati di quello che si possiede.

Non importa se non hai una casa alla Maldive o un conto in banca di un milionario, per essere felice basta una parola gentile, una telefonata alla tua amica del cuore, una auto-pacca-sulla-spalla per un lavoro ben fatto.

Share
Pensiero Positivo: 3 esercizi contro la depressione

Pensiero Positivo: 3 esercizi contro la depressione

Il Pensiero Positivo è la capacità della mente di non farsi abbattere dai problemi. Scopri in questo articolo come pensare positivo può aiutarti a mettere a fuoco le tue capacità.

Ci sono persone che vedono il bicchiere mezzo pieno e altre che lo vedo mezzo vuoto. Il mondo si divide tra ottimisti e pessimisti, con un approccio diverso alla vita.

Non esiste un modo giusto o sbagliato di vedere le cose.

C’è chi vede sempre il lato positivo delle cose, un po’ come faceva Pollyanna; altri invece vedono tutto nero come Puffo Brontolone. Altri ancora sono sopraffatti dal fatalismo e non credono nel cambiamento!

Chi ha ragione? Chi ha Torto?

Dal mio punto di vista, ognuno di noi ha la sua visione personale della vita. I pensieri sono il frutto di emozioni, esperienze e credenze.

Il nostro modo di pensare spesso interferisce con il nostro stato d’animo, impedendoci di  assaporare i momenti belli della vita e di apprezzare appieno chi siamo e cosa sappiamo fare.

Una visione troppo ottimistica della vita o troppo pessimistica, blocca la naturale connessione tra mente ed emozioni, generando conflitti interni che sono la principale causa di ansia e depressione.

Pensiero Positivo: che cos’è?

Il Pensiero Positivo non è un modo un po’ sempliciotto di vedere le cose ma è la tua capacità di far fronte alle avversità della vita sfruttando le tue capacità di risolvere i problemi!

Pensare positivo significa:

  • saper godere del momento presente senza farci schiacciare dai pensieri negativi,
  • avere la capacità di osservare e connettere le nostre emozioni
  • trovare una soluzione efficace al problema senza farsi prendere dal panico
  • avere la consapevolezza delle nostre risorse emotive per poter usare quando servono

Pensiero Positivo e Depressione

Esiste una relazione tra la depressione e la capacità di pensare positivo: lasciarsi guidare dai pensieri negativi vivendo in balia degli eventi, genera una scarsa opinione di Sé che ti impedisce di controllare lo stress o di affrontare i problemi senta farti schiacciare da essi.

La depressione è un disturbo psicologico che si manifesta con una serie di sintomi:

  • tristezza generale
  • bassa autostima
  • scarsa concentrazione
  • poca voglia di fare i compiti quotidiani o di lavorare

Le persone depresse hanno la convinzione che non possono fare nulla per poter cambiare perché sono convinte di non essere capaci di fare niente. In poche parole, hanno riempito così tanto la loro mente di pensieri e giudizi negativi che hanno fino per crederci!

Pensiero Positivo Esercizi

3 esercizi per allenare il Pensiero Positivo

Allenare la mente al Pensiero Positivo è possibile con questi semplici esercizi che utilizzo con le persone che vengono da me per chiedermi aiuto.

Questi esercizi sono molto utili a focalizzarsi sugli aspetti positivi della nostra vita e a spezzare la catena tra pensieri negativi e depressione.

Esercizio: 10 cose belle nella mia vita

Sento già che ti stai lamentando “non arriverò mai a 10!”, perché la prima volta che ho fatto questo esercizio ho pensato proprio la stessa cosa!

Ora prendi carta e penna e scrivi un elenco delle 10 cosa belle che hai in questo momento nella tua vita. Vale proprio tutto dalla tua passione per il washi-tape al caffè il mercoledì pomeriggio con la tua migliore amica!

esercizio Pensiero Positivo

Esercizio:  mi faccio i complimenti!

So che sei un asso a fare l’auto-critica ma adesso metti da parte la modestia, prendi un altro foglio e scrivi

“Mi faccio i complimenti per…”

Scrivi 10 cose in cui sei proprio brava o proprio bravo!

Anche qui tutto è ammesso e concesso: dalla ricetta di quella torta che prepari anche ad occhi chiusi a quel lavoro odioso che hai svolto alla perfezione!

Lascia spazio alla fantasia!!

Pensiero Positivo Esercizi

Esercizio: Workout della Felicità

Questo workout  (ovvero un allenamento intensivo  per la mente) puoi farlo ogni volta che ti va ma il mio consiglio è di farlo almeno una volta alla settimana!

Il Workout della Felicità ti aiuterà a prendere coscienza del momento presente allontanando da te i rimpianti del passato e le preoccupazioni per il futuro!

Pensiero Positivo Esercizi

In conclusione

Il pensare positivo è utile per imparare ad apprezzare le cose belle che ti circondano!

Il Pensiero Positivo ti aiuta a:

  • migliorare il tuo umore
  • apprezzare le tue capacità
  • gestire ansia e stress
  • tenere a bada le vocine negative!

Se ti piacciono questi esercizi e vuoi iniziare a praticarli a casa,  Iscriviti alla mia Newsletter per ricevere gratuitamente il PDF da stampare

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere la tua copia gratuita del Workout della Felicità

Share
Fame nervosa: che cos’è e come combatterla

Fame nervosa: che cos’è e come combatterla

La Fame Nervosa è una delle cause maggiori del fallimento di una dieta; in questo articolo voglio spiegarti che cos’è e come fare per sconfiggerla attraverso la pratica della Mindful Eating.

L’insegnamento più prezioso che mi ha lasciato la Mindful Eating è stata la capacità di distinguere tra il brontolio dello stomaco e il brontolio del cuore.

Avere fame è una condizione naturale del corpo umano, è quella sensazione che ci dice che il livello del carburante si sta esaurendo e che dobbiamo andare a fare rifornimento dal benzinaio.

La sensazione di fame è avvertita dal nostro corpo quando si abbassa il livello di zuccheri nel sangue. Questa è quella che io chiamo  fame della pancia ovvero al fame fisiologica.

Esiste anche un altro tipo di fame, che avvertiamo come una sensazione di vuoto in situazioni di stress, quando siamo tristi, annoiati o arrabbiati.

In queste situazioni, la nostra mente che manda un impulso al nostro corpo.

Questa è la fame del cuore ovvero la fame emotiva. E’ quella voglia matta di dolce o di quella fetta di pizza che la nostra mente desidera per riempire il vuoto lasciato da un bisogno emotivo inespresso.

Che cos’è la Fame Nervosa?

Resistere alle tentazioni è stato l’ostacolo più grande che ho dovuto affrontare quando ho iniziato la mia avventura nell’alimentazione sana e consapevole.

Per poter sconfiggere la fame nervosa che mi prendeva in momenti di sconforto o di noia, ho dovuto spezzare il legame che si crea tra cibo e emozioni.

Ogni volta che rispondiamo a un bisogno emotivo attraverso il cibo, creiamo una sorta di loop emotivo.

Si crea una sorta di catena tra cibo e emozioni che prende il nome di fame nervosa

Fame nervosa come combatterla

Fame nervosa: come combatterla?

Per poter dire addio alla fame nervosa, basta seguire 2 semplici accorgimenti:

  • pianificare i pasti
  • usare un diario alimentare

Pianificare i pasti

Una delle prime cose che ci insegnano gli esperti della nutrizione è quella di consumare 5 pasti al giorno che ci consente di suddividere al meglio la benzina (il nostro fabbisogno energetico) durante l’arco della giornata per evitare di rimanere a secco fisicamente e mentalmente.

Mangiare 5 pasti al giorno oltre a garantirci di avere l’energia sufficiente per arrivare fino a sera senza stramazzare al suolo, ci permette anche di controllare meglio gli attacchi di fame e, di conseguenza, di sapere distinguere tra il brontolio dello stomaco e quello del cuore.

Fame Nervosa

Diario alimentare

Il diario alimentare è un buon modo per poter tenere sotto controllo la fame nervosa: tutto quello che dovrai fare è dare una valutazione da 0 a 5 (0=poca fame; 5=molta fame) al tuo livello di fame, nel momento in cui hai assunto del cibo.

Ogni volta che avvertivo quel “certo languorino” mi chiedevo perché sentivo il bisogno di assumere cibo anche quando avevo finito di cenare da non molto. Una delle causa per cui mangiavo porcherie varie era per noia e per quel senso immediato di appagamento che mi dava un pacchetto di patatine al formaggio!

Fame nervosa: i miei consigli

Mangiare è un’attività piacevole ed è per questo che la nostra mente quando è in black out emotivo, cerca di riportare il nostro umore ad uno stato emotivo piacevole e il cibo è la scorciatoia migliore!

Ho spezzato questa catena mentale tra cibo e cuore focalizzandomi sulle sensazioni negative che mi facevano avvertire la voglia di mangiare e in un secondo momento ho sostituito il cibo con un’altra attività piacevole

  • cantare,
  • ballare,
  • andare a correre,
  • meditare,
  • e chi più ne ha più ne metta!

In conclusione

Resistere alle tentazioni non è una battaglia persa già in partenza e fare appello alla sola forza di volontà non basta!

Prova ad utilizzare questi piccoli accorgimenti per avere un prezioso alleato:

  • Pianificare i pasti;
  • Usare il diario alimentare;
  • Fare qualcosa che ti piace al posto di mangiare.

Queste tre trucchetti mi hanno aiutato a mantenere la rotta lungo tutto il mio percorso e raggiungere la mia meta: rimettermi in forma e mangiare in consapevolezza!

Mindful Eating Fame nervosa

Vuoi sconfiggere la fame nervosa? partecipa al Picnic Mindful per imparare a mangiare in consapevolezza e dire addio per sempre alla Dieta!

 

Share